Pallanuoto

Tutti gli sport non riguardanti il combattimento
Rispondi
Avatar utente
Hic Sunt Leones
Viola 1°
Viola 1°
Reactions: 0
Messaggi: 1162
Iscritto il: 06/01/2010, 22:44
Disciplina: MMA, Krav Maga

31/07/2011, 14:35

Prendendo spunto dalla medagila d'oro mondiale vinta dal settebello
Nascosto:
Finale perfetta: l'Italia batte
la Serbia 8-7 ai supplementari e vince l'oro. Gli azzurri tornano sul tetto del mondo dopo 17 anni
GIULIA ZONCA

INVIATA A SHANGHAI
Nel tunnel che porta all'acqua si decide chi ha paura: i serbi urlano, gli italiani guardano e i ruoli si invertono. Loro, i padroni della pallanuoto con i pettorali giganti e le spalle a quattro ante, si sentono minacciati. E la partita deve ancora iniziare. Quando finisce gli azzurri si tuffano con l'oro al collo e il capitano serbo dice: «Non siete più bambini».

L'Italia contro la Serbia nella finale Mondiale è dominio, è perfezione è 8-7 dopo i supplementari, dopo aver preso e dato botte, dopo giocate veloci ed entusiasmanti, dopo due rigori parati da Tempesti, il capitano silenzioso. I primi due quarti sono tensione pura, il gioco c'è, l'Italia segna e sbaglia ma la testa è troppo occupata così Sandro Campagna, il ct della rivoluzione, usa il suo carisma, il jolly di questa Nazionale. «Liberatevi, finitela di calcolare perché non vi basterà eseguire tutto la meglio. Per vincere serve essere liberi». E la frase ad effetto potrebbe rimbalzare sull'ovvio invece si insinua nella mente del Settebello, una squadra costruita per essere indipendente, attenta e superiore.

Educati al coraggio, alle grandi pretese, alle ambizioni pesanti perché questi ragazzi dicono dalla prima partita che vogliono l'oro e ci mettono la faccia. Campagna parla e il gruppo si ributta in piscina ancora più aggressivo, sempre più motivato. «Questa partita l'abbiamo vinta quattro o cinque volte, siamo stati da fantascienza. Li abbiamo spaccati», scandisce Maurizio Felugo, il veterano stremato dalla gara infinita, quella che ti marchia a vita. In effetti la partita pare eterna perché dopo il cambio di marcia c'è la resistenza, quella lotta su ogni pallone, su ogni metro, su ogni vampata di schiuma che i due avversari si alzano contro a tradimento.

L'Italia occupa, anche se il punteggio resta sempre in bilico, con i gol di scarto che si riducono e gli altri che ci provano, non c'è mai la sensazione che il Settebello possa cedere, arretrare: «Quando hai imparato a mettere paura, sai come approfittarne». È il motto di Presciutti, l'uomo che esulta come Totti con il pollice in bocca.

C'è un momento preciso in cui «l'avversario muore» come dice Campagna, è la parata sul terzo rigore concesso ai serbi. Tempesti ferma Udovicic, il giocatore che ha preso per mano la squadra e che ha alzato il ritmo: quando il leader viene bloccato chi gli sta dietro si smoscia. È deciso, tocca alla Serbia avere paura. Se sapessero che un po' di tutta la spavalderia portata in piscina dagli azzurri viene dai Pokemon, i mostri tascabili inventati dai giapponesi, ci rimarrebbero male. Eppure l'ultima spinta è quella, un suggerimento del figlio di Campagna: «Papà fai come i Pokemon che evolvono, passa al prossimo stadio». E non sarà epico quanto il gladiatore o a effetto come il «liberatevi» urlato dal ct, però funziona. Succede. L'Italia si evolve e prende un titolo che mancava dal 1994, solo che allora era quasi la fine di un ciclo, un atto dovuto e un marchio di fabbrica, questo è il primo successo di un gruppo che «non ha ancora espresso il meglio».

Il chiodo fisso sono le Olimpiadi e forse a quelle pensa il tecnico seduto a bordo vasca, con le gambe a ciondolare dentro l'acqua e lo sguardo perso mentre intorno parte la baraonda: «Ero svuotato di ogni energia». Succede quando porti a termine una missione: «Ora sappiamo entrare nella battaglia senza perdere la concentrazione». Ora sanno anche giocare gli ultimi minuti di una finale «quelli che non si allenano», è il momento in cui diventi campione. In Italia-Serbia, quei famosi minuti si presentano inesorabili dopo l'8-7 segnato da Felugo e sottolineato da un dito puntato al cielo. La Serbia si fa sotto, la nostra difesa si fa enorme. «Gli italiani non sono più bambini». L'ultimo pericolo finisce fuori: gli azzurri sono campioni del mondo con un Settebellissimo.
Vorrei chiedervi pareri ed esperienze su questo sport che secondo me è davvero uno dei più devastanti che esistano.
Forse a livello squisitamente fisico/atletico il più devastante in assoluto.

Mi è capitato solo due volte di giocare a pallanuoto, qualche anno fa, in un villaggio turistico di San Vito lo Capo, in Sicilia.
C'è da premettere che non era per nulla il mio perìodo migliore in quanto a forma fisica, ma la fatica che ho fatto è stata comunque una roba devastante.

I continui scatti verso la porta avanti e indietro (sfavorito dal fatto che io so nuotare a spanne, nel senso che in acqua vado, mi muovo con un simil stile libero senza problemi, ma tecnicamente è molto rozzo e sporco e questo non aiuta nel sostenere lo sforzo) svuotano rapidamente e completamente.

Ricordo perfettamente che dopo non troppi minuti di partita mi resi conto che in posizione di "ala destra", molto a destra, essendo parecchio alto in punta toccavo. Ho giocato il resto del tempo così.

Io mi massacro con i kb, i colpitori, il corpo libero, i bilanceri, ma raramente mi sono sentito fisicamente svuotato come quando sono uscito dall'acqua in quelle occasioni.

Una roba terrificante.
Già il nuoto è duro di suo, ma il continuo "scatto" e controscatto tipo nelle ripetute di corsa dei velocisti è una cosa sfibrante oltre ogni limite.

Avete esperienze dirette o indirette in questo senso?
0

Avatar utente
EddyvdMestol88
Marrone
Marrone
Reactions: 0
Messaggi: 2259
Iscritto il: 04/04/2010, 12:19
Disciplina: kick boxing
Località: cavernago (bg)

01/08/2011, 12:43

quando dici che è uno sport devastante ti do pienamente ragione.....
ma sinceramente la pallanuoto come tutti gli altri sport acquatici lo ritengo assai noioso e di conseguenza non ci giocherò mai nemmeno in un villaggio turistico......
0

Avatar utente
Hic Sunt Leones
Viola 1°
Viola 1°
Reactions: 0
Messaggi: 1162
Iscritto il: 06/01/2010, 22:44
Disciplina: MMA, Krav Maga

01/08/2011, 15:08

EddyvdMestol88 ha scritto: quando dici che è uno sport devastante ti do pienamente ragione.....
ma sinceramente la pallanuoto come tutti gli altri sport acquatici lo ritengo assai noioso e di conseguenza non ci giocherò mai nemmeno in un villaggio turistico......

Da vedere magari, ma giocarci tutto sommato non è male.
Comunque io parlavo nello specifico del lato atletico di questo sport, che ho notato essere davvero impressionante.
0

Avatar utente
EddyvdMestol88
Marrone
Marrone
Reactions: 0
Messaggi: 2259
Iscritto il: 04/04/2010, 12:19
Disciplina: kick boxing
Località: cavernago (bg)

01/08/2011, 19:14

si si dal lato atletico quoto pienamente!!!!!!!!
0

Avatar utente
Capo
Marrone
Marrone
Reactions: 0
Messaggi: 2319
Iscritto il: 28/10/2011, 17:05
Disciplina: BJJ

28/10/2011, 17:32

Ciao ragazzi,
mi cade a fagiolo questa discussione!
é il primo post che scrivo su questo forum ( emozione)!
Ho giocato diversi anni a pallanuoto (facendo anche serie c e allievi nazionali) poi ho smesso a 16 anni, ora sto diventando arbitro a 22 e la mia ragazza gioca in serie A con la Roma (ha 2 argenti e un oro con la nazionale juniores), quindi posso dire di conoscere lo sport e l'ambiente! (almeno 2 volte a settimana sono al Foro Italico per allenarmi da arbitro).
Per chi non é mai stato in acqua può sembrare uno sport impossibile ma vi assicuro che ,per chi ha familiarità con questo elemento, non é poi tutta questa fatica (ad esempio con la mia ragazza ci confrontiamo, e dice che fare 30 secondi di corda per lei è impossibile).
Con questo non voglio dire che sia pallavolo, ma che tra gli allenamenti di pallanuoto e quelli di mma c'è una vita in mezzo! (ho praticato a livello amatoriale boxe, non oso immaginare cosa possa essere l'agonismo).
In più c'è da aggiungere che purtroppo i preparatori atletici farlocchi sono all'ordine del giorno.
Esempi: per 2 volte ho dovuto impormi sulla mia ragazza perchè non facesse esercizi che l'avrebbero rovinata.
Una volta i piegamenti sulle braccia con una persona seduta sui lombi, un'altra la lat machine con 70 kg.
Insomma bello sport ma a volte seguito male e spesso all'insegna della slealtà. Se avete altri dubbi vi risponderò con molta felicità!
0

Avatar utente
Capo
Marrone
Marrone
Reactions: 0
Messaggi: 2319
Iscritto il: 28/10/2011, 17:05
Disciplina: BJJ

11/12/2012, 20:13

http://www.waterpolodevelopmentworld.com/?p=100024

come chi mi conosce sa sono piuttosto dentro anche al mondo della pallanuoto.
Oggi ho letto questo articolo che mi ha fatto altamente girare le palle.
ps. Perplesso tra i commenti sono io.
che ne pensate?
:capo:
0

Avatar utente
Nik20
Bianca 4°
Bianca 4°
Reactions: 0
Messaggi: 236
Iscritto il: 29/11/2012, 15:34
Disciplina: Kyokushinkai
Località: Rm

14/12/2012, 13:43

A me dissero che per sollevare il busto fuori dall'acqua e quindi tirare fintando bisogna nuotare a rana verso l'alto, ci ho provato un pò di volte ma mi è risultato impossibile.
Comunque è certo che i giocatori di questo sport hanno un gran fisico
0

fetta
Bianca
Bianca
Reactions: 0
Messaggi: 45
Iscritto il: 16/08/2013, 20:01
Disciplina: Pallanuoto

17/08/2013, 17:13

Anche se è un topic vecchio c'è da segnalare che siamo arrivati in semifinale del mondiale 93'.
Immagine
Che squadrone!
Il pazzo che urla in primo piano regolarmente con cuffia e mutande sono io :D
0

Avatar utente
Capo
Marrone
Marrone
Reactions: 0
Messaggi: 2319
Iscritto il: 28/10/2011, 17:05
Disciplina: BJJ

17/08/2013, 19:36

fetta ha scritto: Anche se è un topic vecchio c'è da segnalare che siamo arrivati in semifinale del mondiale 93'.
Immagine
Che squadrone!
Il pazzo che urla in primo piano regolarmente con cuffia e mutande sono io :D
in che squadra giochi?
0

fetta
Bianca
Bianca
Reactions: 0
Messaggi: 45
Iscritto il: 16/08/2013, 20:01
Disciplina: Pallanuoto

17/08/2013, 20:28

Gioco con le giovanili della Roma Vis Nova Pallanuoto in serie A2 e quest'anno è stato il mio ultimo anno da under 20 ma ho giocato anche 7 partite con la prima squadra di cui 3 da titolare e siamo stati molto sfortunati nella fase più delicata della stagione siamo arrivati quinti a pari con la Telimar e a soli 3 punti dalla seconda mentre la prima cioè il canottieri Napoli ci ha staccato di brutto per cui non siamo riusciti a fare i playoff ma comunque siamo stati grandi quindi non fa niente.
L'anno prossimo molto probabilmente, o comunque si spera, giocherò con la prima squadra e si punta ai playoff.
0

Avatar utente
nicholas98
Marrone 1°
Marrone 1°
Reactions: 0
Messaggi: 2714
Iscritto il: 27/04/2013, 13:28
Disciplina: mma-brazilian jiu jitsu

17/08/2013, 20:48

Con l'under 20 quanto siete arrivati ?
0

fetta
Bianca
Bianca
Reactions: 0
Messaggi: 45
Iscritto il: 16/08/2013, 20:01
Disciplina: Pallanuoto

17/08/2013, 21:01

Siamo arrivati terzi a 25 punti dietro la Roma 2007 a 32 e la Lazio a 38.
Comunque prima ho scritto ma non ho letto la restante parte del topic, e vi assicuro che si fatica moltissimo soprattutto a certi livelli.
0

Avatar utente
nicholas98
Marrone 1°
Marrone 1°
Reactions: 0
Messaggi: 2714
Iscritto il: 27/04/2013, 13:28
Disciplina: mma-brazilian jiu jitsu

18/08/2013, 20:10

Ma perchè quante volte ti alleni a settimana ?
0

fetta
Bianca
Bianca
Reactions: 0
Messaggi: 45
Iscritto il: 16/08/2013, 20:01
Disciplina: Pallanuoto

18/08/2013, 20:17

Mi alleno dal lunedì al venerdì per circa 2 ore al giorno.
0

fetta
Bianca
Bianca
Reactions: 0
Messaggi: 45
Iscritto il: 16/08/2013, 20:01
Disciplina: Pallanuoto

29/08/2013, 21:07

La nazionale grande si è dovuta arrendere purtroppo nella finale per il bronzo ma noi ce l'abbiamo fatta primiii.
0

Avatar utente
Ken
Blu 4°
Blu 4°
Reactions: 0
Messaggi: 687
Iscritto il: 24/02/2012, 17:24
Disciplina: Mixed Martial Arts

30/08/2013, 11:06

:applauso: :applauso: :applauso: :)
0

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite