Il lavoro e lo sport

Ogni tipo di informazione riguardante l'allenamento e l'alimentazione di un fighter
Rispondi
Avatar utente
Manchos
Blu 1°
Blu 1°
Reactions: 0
Messaggi: 373
Iscritto il: 10/04/2010, 12:07
Disciplina: mma ,pugilato,capoeira.

25/07/2010, 20:25

Domandina : Secondo voi fare un lavoro pesante (muratore o lavorare in campagna ,ad es.) in che modo influisce con i progressi sportivi? Risulta essere come un allenamento in più oppure rischia di mandare in sovrallenamento l'atleta che si allena costantemente?

Ve lo chiedo perchè ho un amico che lavora in campagna e si fa il mazzo e oltre ciò si allena in palestra ogni santo giorno. Non sembra proprio soffrire la fatica ed ha dei risultati eccellenti (ottima forza e anche fisico scolpito).

Io ho sempre creduto che potesse essere "deleterio" e che la faticaccia in palestra dovesse essere compensata dal riposo giornaliero.
0

Avatar utente
BoeMuliake
Bianca 1°
Bianca 1°
Reactions: 0
Messaggi: 90
Iscritto il: 01/11/2009, 11:57
Disciplina: Kickboxing , Lotta libera

25/07/2010, 20:36

Secondo me dipende dalla genetica soprattutto io personalmente faccio il manovale.....ed è vero che arrivi in palestra distrutto ma alla fine riesci a fare lo stesso allenamento di chi magari fà un lavoro più leggero o studia...io nei periodi in cui ero disoccupato non mi allenavo meglio anzi forse avevo meno forza e resistenza però c'è da dire che aumenta esponenzialmente il rischio di infortuni anche da usura...comunque non si può paragonare ad un lavoro di condizionamento atletico io spaccavo granito con la mazza da 6 tutto il giorno e la mano era decisamente più pesante ma ogni tanto la spalla diceva arrivederci...
0

Avatar utente
zelard
Nera 1°
Nera 1°
Reactions: 0
Messaggi: 14805
Iscritto il: 29/10/2008, 1:58
Disciplina: Grappling

26/07/2010, 0:45

mha...in reatà è una cosa molto singolare e credo in parte genetica....è pur vero che s elo fai sistematicament eil corpo si abituata a qualsiasi ciclo di stress, anche se un allenamento reale prevede anceh dei periodi di riposo muscolare, se li tieni sempre in tension è vero che ne gioverà al punto di vista muscolare, ma ne perde dal punto di vista stressante di tutto il corpo............o qualcosa del genere!!!! :P
0

lori1981
Blu 2°
Blu 2°
Reactions: 0
Messaggi: 462
Iscritto il: 16/08/2009, 19:39
Disciplina: mma, difesa personale

26/07/2010, 13:05

Tutto dipende dal limite del tuo corpo, c'è chi trova più giovamento in un modo e chi nell'altro, ma una cosa è sicura, se si parla di professionismo meglio un lavoro leggero se no a 40 anni si hanno le articolazioni di un 80enne!
0

Avatar utente
savo81
Marrone
Marrone
Reactions: 0
Messaggi: 2174
Iscritto il: 18/06/2009, 12:24
Disciplina: Pugilato...

26/07/2010, 16:46

Io quando facevo freni e balestre ai camion e nei due anni di muratore successivi , andavo in palestra tutte le sere e mi sentivo da dio, stavo molto meglio di adesso che non faccio più un lavoro fisico e mi alleno solo 3/4 volte a settimana.
Credo che gli effetti sul fisico della conciliazione di un lavoro usurante e la palestra si vedano nella lunga distanza o quando smetti, in quel momento le articolazioni è come se implodessero... Poi sta a genetica come dite voi, a me è capitato così e riprendere è stata dura.
0

Avatar utente
BoeMuliake
Bianca 1°
Bianca 1°
Reactions: 0
Messaggi: 90
Iscritto il: 01/11/2009, 11:57
Disciplina: Kickboxing , Lotta libera

26/07/2010, 21:56

savo81 ha scritto: Io quando facevo freni e balestre ai camion e nei due anni di muratore successivi , andavo in palestra tutte le sere e mi sentivo da dio, stavo molto meglio di adesso che non faccio più un lavoro fisico e mi alleno solo 3/4 volte a settimana.
Credo che gli effetti sul fisico della conciliazione di un lavoro usurante e la palestra si vedano nella lunga distanza o quando smetti, in quel momento le articolazioni è come se implodessero... Poi sta a genetica come dite voi, a me è capitato così e riprendere è stata dura.
concordo appieno!!!! non è tanto mentre lo fai ma quando ti fermi l'usura è tremenda poi diventa un circolo vizioso io ora ho la schiena a pezzi e se la sera non mi alleno non riesco a scaricare e il giorno dopo impazzisco al lavoro....adesso cerco di fare meno pause possibili anche se mi faccio male.....
0

Avatar utente
Kiichi Miyazawa
Viola 1°
Viola 1°
Reactions: 0
Messaggi: 1084
Iscritto il: 19/04/2008, 21:16
Disciplina: Judo, Lotta libera e grecoromana
Località: Torino

26/07/2010, 22:29

Varia da persona a persona, i due fattori determinanti sono la genetica e le abitudini, io che di lavori duri ne faccio saltuariamente (ad es quando aiuto mio padre) poi patisco ad allenarmi, un mio compagno che fa il tagliaboschi per la regione si allena tranquillamente ai miei ritmi...
0

k1sf
Blu 1°
Blu 1°
Reactions: 0
Messaggi: 429
Iscritto il: 11/03/2010, 16:47
Disciplina: MMA,Krav Maga,Kapap Lotar,Systema

20/08/2010, 15:11

savo81 ha scritto: Io quando facevo freni e balestre ai camion e nei due anni di muratore successivi , andavo in palestra tutte le sere e mi sentivo da dio, stavo molto meglio di adesso che non faccio più un lavoro fisico e mi alleno solo 3/4 volte a settimana.
Credo che gli effetti sul fisico della conciliazione di un lavoro usurante e la palestra si vedano nella lunga distanza o quando smetti, in quel momento le articolazioni è come se implodessero... Poi sta a genetica come dite voi, a me è capitato così e riprendere è stata dura.
Ti quoto a pieno,a me e' successo esattamente quello che tu descrivi,mi allenavo anche 6 volte ella settimana dalle 12 alle 18 ore,facevo il pendolare e scaricavo containers,arrivavo stanco alla palestra ma appena entravano in circolo le endorfine rinascevo.A parte un lungo periodo di inattivita' per gravi problemi,oggi addestro cani da presa da 3 anni,cioe' il periodo che per paradosso non mi sono allenato,quando ho ripreso,ero un rottame,insomma lavorare duro ed allenarmi non mi creava problemi,puo' essere che certi problemi che ora accuso arrivino dall'iperattivita' di quel periodo ma allora stavo meglio
0

Andrea87
Bianca
Bianca
Reactions: 0
Messaggi: 17
Iscritto il: 04/10/2010, 21:46
Disciplina: MMA-Thai boxe-Kick Boxing-Kali-JKD
Località: Collegno TO

04/10/2010, 22:15

Come avete già detto tutti quanti voi, è soggettiva... Personalmente al lavoro mi faccio il mazzo, molti cantieri e lavori faticosi e la sera ad allenarmi... Quello che forse influisce di più con la mia condizione fisica è il dormire poche ore a notte che rendono meno brillante il giovedì e venerdì... Roba da arrivare distrutto e gli occhi che si chiudono da soli... Altro punto debole è la mia alimentazione.. Spesso a pranzo un panino alla veloce e allenamenti nel tardo pomeriggio senza stuzzicare nulla(dovrò cercare soluzioni d'aiuto), detto questo riesco cmq ad allenarmi con ottimi risultati... ;)
0

xGuard
Bianca
Bianca
Reactions: 0
Messaggi: 7
Iscritto il: 18/11/2010, 15:17
Disciplina: Brazilian Jiu-Jitsu, Grappling, MMA

18/11/2010, 15:39

Manchos ha scritto: Io ho sempre creduto che potesse essere "deleterio" e che la faticaccia in palestra dovesse essere compensata dal riposo giornaliero.
certo se ti alleni e basta nella vita e' piu facile ma la cosa si puo' combinare egregiamente.
l'importante e' supportare la giornata con una dieta adeguata al carico di lavoro.
0

k1sf
Blu 1°
Blu 1°
Reactions: 0
Messaggi: 429
Iscritto il: 11/03/2010, 16:47
Disciplina: MMA,Krav Maga,Kapap Lotar,Systema

19/11/2010, 15:48

La dieta e' sicuramente importante ma va' abbinata ad un buon sonno il quale agisce su tutti i ritmi della giornata ed anche il riposo per i tempi di recupero fa' la sua parte oltre che una vita da vero sportivo,e quella e' un sacrificio un po' piu' grande
0

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite