UFC 215 "Nunes vs. Shevchenko 2" (9/9/2017 - Edmonton, Canada)

Tutto ciò che riguarda l'Ultimate Fighting Championship
Avatar utente
Mir83
Marrone 3°
Marrone 3°
Reactions: 14
Messaggi: 3692
Iscritto il: 20/07/2009, 17:33
Disciplina: Nessuna
Località: Trieste

15/09/2017, 10:44

Io credo questa sia una fase di transizione...l'ufc ha creato i suoi mostri da marketing, poi hanno venduto il malloppo e si sono intascati i soldoni e sostanzialmente la nuova società ora si ritrova nella cacca diciamo, con Conor che fa quello che gli pare, Ronda è "morta", Jones non ci sarà più...tutti fighter che vendevano ppv già solo con il nome sono sostanzialmente scomparsi o parcheggiati fino a data da destinarsi, altri se ne sono andati, alcuni hanno appeso i guantini al chiodo con anticipo.
Bisognerebbe ricostruire da "zero" ripristinando meritocrazia e chiarire la situazione dei leggeri, in pratica ci troviamo con un "elite" di fighter che offrono un certo spettacolo ed introiti per la compagnia e sotto tutta una sequela di "mestieranti" che scalank rankings per arrivare il piu delle volte da nessuna parte se non saltuariamente, quando ovviamente non ci sono alternative ci ritroviamo(anche giustamente) Maia a combattere per la cintura(tanto per fare un esempio). Bisogna solo sperare che nei prossimi anni, con il ricambio generazionale che inevitabilmente colpirà un po tutte le categorie, le cose non vadano ancora piu allo "sfascio" :uhuh:
1
1 Immagine

Avatar utente
GODZILLA
Blu 3°
Blu 3°
Reactions: 8
Messaggi: 571
Iscritto il: 16/11/2016, 3:30
Disciplina: Lotta Libera

15/09/2017, 21:44

Carletto77 ha scritto:
13/09/2017, 14:12
Sugli altri utenti del forum che boicottano la MMA femminili non so che dirti.
Ma penso che non ci sia niente da dire, è un loro diritto, libertà di opinioni e pensiero.
Se "per adesso" alcuni utenti del forum non accettano le wmma in ufc, nessuno deve criticare, anche perchè tutto sommato è vero in parte, che, la divisione femminile come tecnica non è il massimo, forse c'è ancora qualcosa di confuso da risolvere, sia come gestione generale promozione che come preparazione fisico-combattiva.
Adesso come adesso c'è questa forma di rifiuto a non volerle in UFC.
Non essere daccordo in questo caso, come ripeto è un diritto, la libertà di opinione va rispettata anche in senso profondo e io la rispetto e questa è vera libertà.
Aggiungo che forse non si tratta in sostanza di onestà intellettuale, ma di onestà sportiva marziale, perciò io non mi oppongo.
Anche Dana White in UFC disse no, ma poi........
In caso di cambiamento, deve venire in modo naturale, senza indottrinazione e forzature.
0

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti