UFC 141 "Lesnar vs. Overeem" (30/12/2011 - Las Vegas, USA)

Tutto ciò che riguarda l'Ultimate Fighting Championship
Avatar utente
Mr. Novembre
Blu 1°
Blu 1°
Reactions: 1
Messaggi: 374
Iscritto il: 18/08/2009, 20:46
Disciplina: Nessuna

02/01/2012, 18:42

comunque è pazzesco.... pure stavolta, nonostante un missile in faccia dopo 10 secondi, Fitch è riuscito a piazzare un po' di Lay and Pray lo stesso :mrgreen:
0

Avatar utente
Gramax
Marrone
Marrone
Reactions: 0
Messaggi: 2263
Iscritto il: 28/09/2010, 11:15
Disciplina: BJJ
Località: Recanati (MC)

02/01/2012, 19:00

Mr. Novembre ha scritto: comunque è pazzesco.... pure stavolta, nonostante un missile in faccia dopo 10 secondi, Fitch è riuscito a piazzare un po' di Lay and Pray lo stesso :mrgreen:
Vero!!!! :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
0

Avatar utente
Erdemol
Marrone
Marrone
Reactions: 3
Messaggi: 2413
Iscritto il: 08/12/2009, 13:46
Disciplina: nessuna

02/01/2012, 19:14

Per fortuna la sconfitta di Fitch, almeno per un po' ce lo si toglie di torno dal discorso title... Gran rispetto per il Fighter ma davvero si parla del più noioso tra i top. Comunque: che caxxo di trave si è beccato! Grande referee stop, in ogni caso
0

Avatar utente
Krazypoison
Nera 1°
Nera 1°
Reactions: 0
Messaggi: 11928
Iscritto il: 15/04/2008, 13:21
Disciplina: Muay Thai, Judo

02/01/2012, 20:08

Erdemol ha scritto:
HighPain ha scritto: Bravissimo Alex: http://www.mmamania.it/alexdandiblog/br ... -vichingo/" onclick="window.open(this.href);return false;

Un filo retorico, però a me piace molto come scrive Dandi. Nel giornalismo sportivo è raro trovare qualcuno che maneggi l'italiano con disinvoltura, chr sappia gestire rimandi e forme retoriche.

Bene così

Il Dandi scrive bene, quello è un bell'articolo ed io rispetto la sua opinione ma stavolta non mi trovo d'accordo con quello che ha scritto.

La diverticolite ha compromesso il numero degli incontri fatti Lesnar negli ultimi due anni ma le sue performance "deludenti" nell'ottagono più che alla patologia sono dovute al fatto di avere paura dei colpi, del dolore (ed è questo che IMHO lo ha maggiromente indebolito psicologicamente negli ultimi match) e di avere infine affrontato avversari stilisticamente più scomodi per lui.
E non lo dico da hater, sapete che cerco sempre di mantenere il massimo dell'obiettività quando si parla di MMA.

Vorrei trovare il tempo per scrivere anch'io un approfondimento su Lesnar ma fra trasloco e casini vari di lavoro non credo di avere il tempo...boh vedremo! :)
0

Avatar utente
Erdemol
Marrone
Marrone
Reactions: 3
Messaggi: 2413
Iscritto il: 08/12/2009, 13:46
Disciplina: nessuna

02/01/2012, 22:07

Anche io non sono d'accordo nella sostanza ;)

E anche a me è venuta voglia di.scrivere un articolo :D

Magari se trovo il tempo mi ci metto, dopotutto voi professoroni scrivete di cose reali, un semplice appassionato come me potrebbe fare.della sociologia spicciola sul "fenomeno Lesnar"
0

Avatar utente
The_Axe_Murderer
Bianca 2°
Bianca 2°
Reactions: 0
Messaggi: 125
Iscritto il: 12/10/2009, 10:00
Disciplina: NFL

03/01/2012, 0:26

Krazypoison ha scritto:
Erdemol ha scritto:
HighPain ha scritto: Bravissimo Alex: http://www.mmamania.it/alexdandiblog/br ... -vichingo/" onclick="window.open(this.href);return false;

Un filo retorico, però a me piace molto come scrive Dandi. Nel giornalismo sportivo è raro trovare qualcuno che maneggi l'italiano con disinvoltura, chr sappia gestire rimandi e forme retoriche.

Bene così

Il Dandi scrive bene e rispetto la sua opinione ma personalmente non mi trovo d'accordo con quello che ha scritto stavolta.

La diverticolite ha compromesso il numero degli incontri fatti Lesnar negli ultimi due anni ma le sue performance "deludenti" nell'ottagono più che alla patologia sono dovute al fatto di avere paura dei colpi, del dolore (ed è questo che IMHO lo ha maggiromanete indebolito psicologicamente negli ultimi match) e di avere infine affrontato avversari stilisticamente più scomodi per lui.
E non lo dico da hater, sapete che cerco sempre di mantenere il massimo dell'obiettività quando si parla di MMA.

Vorrei trovare il tempo per scrivere anch'io un approfondimento su Lesnar ma fra trasloco e casini vari di lavoro non credo di avere il tempo...boh vedremo! :)

Mi raccomando nel tuo pezzo devi scrivere che la spada sul petto è chiaramente un pene camuffato. :uhuh:
0

Avatar utente
Krazypoison
Nera 1°
Nera 1°
Reactions: 0
Messaggi: 11928
Iscritto il: 15/04/2008, 13:21
Disciplina: Muay Thai, Judo

03/01/2012, 2:40

^^^^

Ovvio! :D

Erdemol ha scritto: Anche io non sono d'accordo nella sostanza ;)

E anche a me è venuta voglia di.scrivere un articolo :D

Magari se trovo il tempo mi ci metto, dopotutto voi professoroni scrivete di cose reali, un semplice appassionato come me potrebbe fare.della sociologia spicciola sul "fenomeno Lesnar"

Se ti va di farlo potrebbe essere interessante! ;)
0

Avatar utente
Erdemol
Marrone
Marrone
Reactions: 3
Messaggi: 2413
Iscritto il: 08/12/2009, 13:46
Disciplina: nessuna

03/01/2012, 11:28

Krazypoison ha scritto: ^^^^

Ovvio! :D

Erdemol ha scritto: Anche io non sono d'accordo nella sostanza ;)

E anche a me è venuta voglia di.scrivere un articolo :D

Magari se trovo il tempo mi ci metto, dopotutto voi professoroni scrivete di cose reali, un semplice appassionato come me potrebbe fare.della sociologia spicciola sul "fenomeno Lesnar"

Se ti va di farlo potrebbe essere interessante! ;)
Right!!!

:lol: :lol: :lol:

vedo che riesco a fare
0

N.S.
Bianca 3°
Bianca 3°
Reactions: 0
Messaggi: 182
Iscritto il: 06/03/2011, 4:02
Disciplina: boxe bjj

03/01/2012, 11:53

Lesnar-Overeem: tutto come previsto, un po' mi dispiace per Brock perchè nonostante tutto è un personaggio carismatico

Diaz-Cerrone: gran match come previsto, quello che non mi aspettavo è la facilità con cui Diaz ha dominato Cerrone, mi aspettavo un match molto più equilibrato. Non sopporto i fratelli Diaz, ma che talento che hanno...
0

Avatar utente
Thorsen
Bianca 2°
Bianca 2°
Reactions: 0
Messaggi: 113
Iscritto il: 17/08/2010, 14:52
Disciplina: Thai Boxe, Karate, MMA

03/01/2012, 12:53

Beh su Lesnar vorrei dire la mia anch'io: rispetto la sua decisione; non entrerà nella leggenda ma in fin dei conti ha fatto molto bene ed è riuscito persino ad aggiudicarsi la cintura. Con i suoi pochi incontri ha dimostrato di essere un combattente pericoloso battendo gente come Mir, Carwin, Couture ed Herring ed ha giocato la sua carta vincente al meglio : la personalità. E' sbarcato in UFC come il "bestione cattivo" personaggio ereditato dai trascorsi nella WWE e ha giocato il ruolo proficuamente per lui e per la federazione. Lo abbiamo amato o odiato ma tutti non vedevamo l'ora di vederlo salire nell'ottagono.

Rispetto per Brock e per la scelta di abbandonare.
0

Avatar utente
LLGrappling
Viola 1°
Viola 1°
Reactions: 0
Messaggi: 1029
Iscritto il: 14/04/2008, 14:41
Disciplina: Lotta Greco Romana, Libera, Grappling
Contatta:

03/01/2012, 12:59

Codice: Seleziona tutto

http://www.mmamania.it/alexdandiblog/brock-lesnar-la-spada-ha-infine-trafitto-il-vichingo/
Vorrei fare i più sinceri complimenti all'autore di questo articolo. L'unica imprecisione è che Lesnar non ha mai fatto lotta libera al college, ma folkstyle wrestling nel circuito NCAA Div1.
Non vedo dove sia la retorica sinceramente, vedo soltanto i fatti, raccontati in modo preciso e completo.
Quello che ha subito Lesnar non è stata la frattura di un dito che non ti fa allenare per un mese, ma una patologia che lo ha accompagnato per metà carriera nelle MMA, con tutto ciò che ne consegue in termini di allenamento, psicologia, e dieta da seguire. Lesnar è rientrato dopo più di un anno dall'ultima competizione e chi ha fatto sdc sa benissimo cosa significa non combattere per 14 mesi.
Posso capire le critiche verso Lesnar, io sono il primo a non condividere le scelte che ha fatto dai 20 ai 28 anni, può dar fastidio il fatto che grazie alla sua fama è stato avvantaggiato nella scalata al titolo UFC (scelta dei dirigenti UFC...), ma ha dimostrato che pur debuttando vecchio e dopo quasi un decennio fuori dall'agonismo "vero" si può diventare un bun fighter e soprattuto ha avuto il coraggio di entrare nell'ottagono nonostante i gravi problemi di salute.
0

Avatar utente
Cainos
Viola 2°
Viola 2°
Reactions: 0
Messaggi: 1321
Iscritto il: 14/10/2009, 18:07
Disciplina: Calcio Storico Fiorentino

03/01/2012, 13:30

Complimentissim Alex KimuraMan!!!!
0

Avatar utente
Erdemol
Marrone
Marrone
Reactions: 3
Messaggi: 2413
Iscritto il: 08/12/2009, 13:46
Disciplina: nessuna

03/01/2012, 14:53

LLGrappling ha scritto:

Codice: Seleziona tutto

http://www.mmamania.it/alexdandiblog/brock-lesnar-la-spada-ha-infine-trafitto-il-vichingo/
Vorrei fare i più sinceri complimenti all'autore di questo articolo. L'unica imprecisione è che Lesnar non ha mai fatto lotta libera al college, ma folkstyle wrestling nel circuito NCAA Div1.
Non vedo dove sia la retorica sinceramente, vedo soltanto i fatti, raccontati in modo preciso e completo.
Quello che ha subito Lesnar non è stata la frattura di un dito che non ti fa allenare per un mese, ma una patologia che lo ha accompagnato per metà carriera nelle MMA, con tutto ciò che ne consegue in termini di allenamento, psicologia, e dieta da seguire. Lesnar è rientrato dopo più di un anno dall'ultima competizione e chi ha fatto sdc sa benissimo cosa significa non combattere per 14 mesi.
Posso capire le critiche verso Lesnar, io sono il primo a non condividere le scelte che ha fatto dai 20 ai 28 anni, può dar fastidio il fatto che grazie alla sua fama è stato avvantaggiato nella scalata al titolo UFC (scelta dei dirigenti UFC...), ma ha dimostrato che pur debuttando vecchio e dopo quasi un decennio fuori dall'agonismo "vero" si può diventare un bun fighter e soprattuto ha avuto il coraggio di entrare nell'ottagono nonostante i gravi problemi di salute.
Il mio giudizio era principalmente giornalistico, dove per retorica intendo l'utilizzo di forme espressive codificate eccessivamente evocative e mitizzanti.
Un'ulteriore dose di retorica c'è poi anche nel contenuto, a mio avviso, troppo speculativo su stati d'animo ecc. Non è comunque una critica, ciascuno è libero di vivere e sentire le emozioni come meglio crede; se gli articoli non sono "furbi", è giusto ed interessante valutare il sentire altrui.
Il mio giudizio resta infatti positivo, ritengo Dandi una penna sopra la media(spesso misera) del giornalismo sportivo.
Per inciso non sono un hater di Lesnar, anzi, lo rispetto molto come atleta.
0

Avatar utente
Hic Sunt Leones
Viola 1°
Viola 1°
Reactions: 0
Messaggi: 1162
Iscritto il: 06/01/2010, 22:44
Disciplina: MMA, Krav Maga

03/01/2012, 15:07

Ragazzi, non mi piace essere tranchant nei giudizi e rispetto molto kimura dandi, però diciamocelo sottovoce tra di noi: questo malattia o meno, paura o meno, in 4 anni non è stato capace di mettere su uno striking che rasentasse la decenza e anche nei momenti migliori non ha mai mostrato una particolare perizia e abilità tecnica, ma ha sfruttato l'impressionante fisicità della quale la genetica, gli allenamenti (e le numerose bombe del perìodo WWE che, chissà, magari con la patologia potrebbero avere qualcosa a che fare) gli hanno fato dono.

Rispetto comunque per la scelta di mettersi in gioco entrando nella gabbia contro fighter professionisti (comunque giustificata da borse faraoniche), ma diciamo che saranno sicuramente altri i fighter che ricorderemo tra 10 anni e tutto questo segno nel mondo delle MMA per via di un titolo acquisito contro avversari per diversi motivi in quel perìodo molto modesti e una titleshot regalata non credo l'abbia lasciato.

Probabilmente il suo lascito maggiormente positivo sta nel possibile aumento di appassionati della disciplina.
Ma, almeno per quanto mi riguarda, questo è quanto.
0

Avatar utente
ZioDanilo
Nera 3°
Nera 3°
Reactions: 5
Messaggi: 24747
Iscritto il: 21/10/2008, 22:37
Disciplina: BJJ
Località: Roma

03/01/2012, 15:31

Il Brock Lesnar post-diverticulite io l'ho visto molto menomato. Quell'esplosività dei primi incontri è sparita negli ultimi tre. Contro Carwin ha vinto a culo perché l'ingegnere è scoppiato. Contro Velasquez partì bene ma ad un certo punto, prima della ginocchiata distruttiva, sembrava senza più energie. Contro Overeem si è presentato con la peggior condizione fisica di sempre. Quando poi gli ho visto tirare il low kick ho pensato che era spacciato. :uhuh:

Resto dell'idea che i lottatori olimpici di 270-290 libbre, che da ragazzini avranno alternato lotta e grappling, domineranno la categoria dei pesi massimi nel prossimo futuro. Quelli poi dotati di mento e pugno alla Dan Henderson saranno praticamente imbattibili.
0

Avatar utente
Krazypoison
Nera 1°
Nera 1°
Reactions: 0
Messaggi: 11928
Iscritto il: 15/04/2008, 13:21
Disciplina: Muay Thai, Judo

03/01/2012, 15:47

Hic Sunt Leones ha scritto: Ragazzi, non mi piace essere tranchant nei giudizi e rispetto molto kimura dandi, però diciamocelo sottovoce tra di noi: questo malattia o meno, paura o meno, in 4 anni non è stato capace di mettere su uno striking che rasentasse la decenza e anche nei momenti migliori non ha mai mostrato una particolare perizia e abilità tecnica, ma ha sfruttato l'impressionante fisicità della quale la genetica, gli allenamenti (e le numerose bombe del perìodo WWE che, chissà, magari con la patologia potrebbero avere qualcosa a che fare) gli hanno fato dono.

Rispetto comunque per la scelta di mettersi in gioco entrando nella gabbia contro fighter professionisti (comunque giustificata da borse faraoniche), ma diciamo che saranno sicuramente altri i fighter che ricorderemo tra 10 anni e tutto questo segno nel mondo delle MMA per via di un titolo acquisito contro avversari per diversi motivi in quel perìodo molto modesti e una titleshot regalata non credo l'abbia lasciato.

Probabilmente il suo lascito maggiormente positivo sta nel possibile aumento di appassionati della disciplina.
Ma, almeno per quanto mi riguarda, questo è quanto.

Al di là del discorso "bombe" la penso esattamente come te.
Non voglio mancare di rispetto ma alcuni parlano della diverticolite (patologia comunque seria e fastidiosa) manco fosse la peste del terzo millennio.
Come già detto, quella malattia ha limitato il numero dei suoi match negli ultimi 2 anni e volendo anche i possibili miglioramenti che Lesnar avrebbe potuto ottenere in questo lasso di tempo ma il resto sono esagerazioni a mio modo di vedere.

Se un fighter non è sano e in grado di combattere non ci entra nella gabbia (dottori e commissioni atletiche non sono lì per caso). Fosse stato così fortemente debilitato, Lesnar stesso non avrebbe deciso di combattere (perchè se fosse solo interessato ai soldi dei match UFC, allora sabato non avrebbe annunciato il ritiro).
Aver avuto la diverticolite non ti fa scappare dai pugni, non ti fa accasciare al suolo per un calcio al fegato, non ti limita le capacità tecniche di striking etc.

Vorrei ricordare che Lance Armstrong ha stabilito il record di vittorie finali al Tour de France dopo aver sconfitto la Leucemia (malattia ben più seria e debilitante), inoltre, rimanendo nel mondo delle MMA, trovo infortuni e patologie più gravi e potenzialmente debilitanti per un atleta professionista altri casi tipo l'incidente quasi mortale in moto di Mir (dopo è tornato a vincere il titolo), le ginocchia più volte spappolate di Shogun (anche lui ha poi vinto il titolo dei LHW), le anche e ginocchia infortunate di Nog (negli ultimi due match, sconfitta per stupidata contro Mir esclusa, sembrava meglio di quanto non fosse nei primi incontri in UFC) etc.

Lesnar è stato "exposed": gli hanno messo contro gente con le mani più pesanti ed i nodi sono venuti al pettine. Da Carwin in avanti Lesnar ha subito un contraccolpo psicologico...e se ci fate caso non è stato l'unico "gigante" nella storia delle MMA ad andarsene in palla una volta che si è reso conto di essere, come tutti gli altri, vulnerabile al dolore.
0

kimura man
Bianca 1°
Bianca 1°
Reactions: 0
Messaggi: 80
Iscritto il: 15/01/2009, 0:14
Disciplina: MMA, street fighting

03/01/2012, 17:35

Ciao a tutti, come sempre mi preme prima di tutto ringraziarvi di cuore per l'attenzione che dedicate agli articoli sul mio blog. Ogni commento, sia pro che contro, è sempre il benvenuto. Io scrivo in genere per il piacere di farlo e scrivere del mio sport preferito è davvero un piacere. Ancor di più animare discussioni. Mi preme intervenire se non altro per ringraziarvi e farvi sapere che vi leggo con interesse.

Come avrete notato nel blog alterno "post" più leggeri di aggiornamento ad articoli recenti dal sapore più "epico" perché penso che il nostro sport si presti particolarmente ad un tipo di narrazione che mi piace utilizzare. Ci tengo però a precisare che non invento nulla, ogni riferimento negli articoli è frutto di ricerche, letture di altri articoli, interviste, libri, ecc. Per dire che anche il più piccolo degli aneddoti è documentato e non inventato per amplificare l'effetto drammaturgico. Mi toccherà mettere le note e i riferimenti? Spero di no, perché sono pigro come il Boss di MMAMania sa bene? Vero Adrenalina? ;)
Quindi è assolutamente vero che Brock ha pianto sotto la doccia o che la moglie lo ha porato in ospedale (era raccontato nel Countdown di UFC 116). I sintomi della diverticolite li ho presi da un'enciclopedia medica, le annotazioni su Alexandria da Wikipedia e i dettagli sul significato del tatuaggio di Lesnar dalla sua autobiografia "DeathClutch". Io quindi mi limito ad assemblare filtrando il tutto attraverso le mie emozioni (vedi il pezzo su Nogueira) o le mie opinioni (come nel caso di Lesnar) come è giusto che sia. Perché il giornalismo deve essere di parte. Non credo nel giornalismo neutro e poi...io non sono nemmeno un giornalista e quindi dico la mia! :prrr: Poi provo a comunicare su più livelli (sia quando scrivo che quando commento) per essere fruibile sia dai non iniziati che dai i fan hardcore (come noi che siamo in questo forum!). Questa è la mia sfida. Questo articolo su Lesnar era più un racconto di quella che potrebbe essere stata la condizione psicologica di Brock al momento del match piuttosto che un'analisi tecnica dell'epilogo della sua carriera. Per quello c'è già il resto di MMAMania.it! Come tutti voi so che lo striking di Lesnar è risibile e che il suo livello di lotta era eccelso (prima della malattia) e che il bestione non si è impegnato abbastanza (troppi soldi, troppo poco interessato ad imparare la tecnica, mancanza di tempo per via dei due anni di malattia, mancanza di allenamento ecc.) ma il focus dell'articolo era 50% intrattenimento, 30% cronaca e 20% considerazioni tecniche/psicologiche. Tra l'altro se Lesnar è arrivato dove è arrivato (e non mi riferisco al titolo mondiale) ma a sconfiggere gente come Mir, Couture, Carwin ed Herring in qualche modo bisogna dargliene atto. Una vittoria può essere un caso. Quattro no. Soprattutto a questi livelli. Io ho visto 2 Lesnar ben distinti e lo ribadisco: pre e post malattia. E il problema è stato probabilmente più psicologico che fisico. Ma nulla va tolto a Overeem. A questo proposito aggiungo solo un dettaglio: Bas Rutten va dicendo da anni che il calcio al fegato è l'arma più sottoutilizzata nelle MMA. Non a caso Bas è un grande sostenitore e connazionale di The Reem. Quindi quel calcio avrebbe abbattuto chiunque, non solo Brock. E Brock avrebbe dovuto saperlo difendere. Overeem è l'atleta migliore e se quell'incontro si rifacesse dieci volte forse Brock vincerebbe una o due volte al massimo. Il Brock Lesnar senza i problemi fisici degli ultimi 2 anni (è chiaro che ora è guarito non dico il contrario) sarebbe stato un altro atleta? Secondo me sì. Più sicuro, più veloce, più esplosivo e forte. Più tecnico? Forse. Più tecnico di Overeem nello striking? Sicuramente no. Ma se la sarebbe giocata 50/50. Perchè era nella gabbia ad UFC 141? Per soldi, per contratti, per ego. Era in salute? Sì ma nei due anni precedenti non lo è stato o perlomento è andato a fasi alterne.
Poi volevo dirvi altro...ma non me lo ricordo più! :lol: Alla proxima e guardia altaaa! ;)
0

Avatar utente
Cainos
Viola 2°
Viola 2°
Reactions: 0
Messaggi: 1321
Iscritto il: 14/10/2009, 18:07
Disciplina: Calcio Storico Fiorentino

03/01/2012, 18:05

Ribadisco il Concetto Bravissimo Alex KimuraMan perche' sopratutto in un forum come questo dove si parla teoricamente e ancor piu' tecnicamente, si analizzano le cose, dove moltissime idee e punti di vista vengono fuori in pochi post, dove dopo qualche minuto già tutto sembra vecchio analizzato in ogni angolazione, si puo' solo quotare cio' che si e' già detto e magari aggiungerci qualcosina, diventa ancora piu' bello e inevitabile una chiave del genere per un articolo, anzi quale migliore chiave puo' essere che questa, come lo e' stato per l' articolo di Minotauro.
In Passato anche io ho scritto, e non solo di MMa, ci sono occasioni in cui questo modo di cogliere le cose e presentarle oltre che essere appagante per lo scrittore e ritengo anche per il Lettore e' quasi dovuto, stiamo dando l' addio a una persona che ha fatto parte di un panorama che ci ha coinvolto tutti (e basta vedere anche sul forum il numero di post ogni volta che c'era il broccolo di mezzo) gli addi meritano il suo peso e la loro forma, meglio ancora se ben documentata come dici, licenze poetiche a mio avviso sarebbero contemplate e lecite, dunque andrebbero accettate di buon grado. Lo faremmo per Couture lo Faremmo per Liddle lo Faremmo per Sakara, e non metto in paragone quanto questi ultimi hanno dato a questo sport quanto hanno vinto e dimostrato ma dico che ognuno Lesnar compreso a modo suo e per noi e' risultato un personaggio di questo fantastico mondo delle MMA che come un Diamante ha moltissime sfaccettature.
0
Ultima modifica di Cainos il 03/01/2012, 18:20, modificato 2 volte in totale.

Brummell
Marrone 2°
Marrone 2°
Reactions: 0
Messaggi: 3212
Iscritto il: 29/06/2010, 12:54
Disciplina: Karate, Kung-Fu.
Località: Viareggio (LU)

03/01/2012, 18:05

kimura man ha scritto: Bas Rutten va dicendo da anni che il calcio al fegato è l'arma più sottoutilizzata nelle MMA. Non a caso Bas è un grande sostenitore e connazionale di The Reem. Quindi quel calcio avrebbe abbattuto chiunque, non solo Brock. E Brock avrebbe dovuto saperlo difendere
Sono d'accordo, ho pensato la stessa cosa. Di Alistair sanno anche i muri che non mi piace, ma da un veterano del K-1 non puoi non aspettarti un colpo del genere.
Il colpo al fegato è praticamente utilizzato solo nella boxe e per questa sua rarità, noto spesso (anche qui) che no ne viene percepita la letalità.
Anche nel K-1 ho difficoltà a ricordare di averne visti.
Bas, con regole Pancrase, quindi senza pugni, mandò KO F.Shamrock con una palmata al fegato. Incredibile.
Nell'UFC mi ricordo Smith Vs. Sell, dove il primo, dopo aver subito un colpo al fegato, riuscì a sferrare un colpo vincente d'incontro, pochi istanti prima di stramazzare a terra sofferente.
Per quanto riguarda i calci, l'unico che mi viene in mente è Mirko, che ci ha seccato Herring e Magomedov.
Nel suo esordio al Pride, tirò una botta a Wand che ancora oggi non mi capacito di come possa essere assorbita. La regia, dopo solo 5', inquadrava l'ematoma di almeno 10 cm di diametro. Probabile che non lo abbia preso bene.
Chi non lo ha mai provato non sa di cosa si tratti. E' come un colpo alle @@, che si avverte dopo pochi secondi, ma che ti paralizza tutta la parte DX, dal dolore. Ho visto spesso persone vomitare, contorcersi, o cmq. incapaci di riprendere l'allenamento.
E' ancora più doloroso del montante al mento, con l'aggravante che non svieni.
Perchè non viene usato? Perchè a regola il fianco dovrebbe essere una della parti meno scoperte e il gesto atletico è uno dei più difficili.

Quando ero adolescente, purtroppo capitò una rissa e il mio amico pugile (poi divenuto prof.), pur non volendo intervenire (così fanno i veri picchiatori), attaccato, alla fine tirò proprio questo colpo, al malcapitato che sta ancora in terra a contorcersi.
0
Ultima modifica di Brummell il 03/01/2012, 19:03, modificato 4 volte in totale.

Brummell
Marrone 2°
Marrone 2°
Reactions: 0
Messaggi: 3212
Iscritto il: 29/06/2010, 12:54
Disciplina: Karate, Kung-Fu.
Località: Viareggio (LU)

03/01/2012, 18:13

Krazypoison ha scritto:.....
Non mi sono mai pronunciato in tal senso, non essendo un prof., però devo ammettere che a volte sono rimasto allibito da alcune "giustificazioni" relative ad infortuni.
Come ad es. (mi spiace dirlo, ma viene in mente questo ora...) quando Fedor è stato lontano dalle competizioni per un anno, causa... un dito?!
Mah.
Per carità, non fraintendetemi e sarà anche che ho una concezione un po' macho degli sport da combattimento, ma nel mio piccolissimo, mi sono allenato con dita della mani (le ho tutte rotte) e dei piedi, dopo poco. Il mio amico pugile ha fatto 3 riprese con il metacarpo piegato a 60°.
Non parliamo dei campioni stellari come Alì, che ha fatto, mi pare Vs. Norton, quasi tutto il match con una mano rotta completamente. Stessa sorte al ns. N.Benvenuti.
Boh.
0

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti